Chiave Bulgara

Come i ladri entrano in casa in meno di un minuto

La serratura viene aperta senza scasso e oltre al danno la beffa: l’assicurazione non paga

Chiave Bulgara: rimedi e soluzioni per difendersi dai ladri, questo attrezzo apre tutte le serrature a doppia mappa e molti cilindri europei in commercio.

Come ci si accorge quando i ladri sono entrati in casa senza scassinare la serratura

Prima di farvi vedere come funziona la chiave bulgara è importante che sappiate come potervi tutelare contro le effrazioni e i furti.

Attenzione! Questo attrezzo è facile da reperire in commercio e l’aumento della delinquenza sta mettendo in serio pericolo la sicurezza nelle nostre abitazioni. Quante volte a seguito di una denuncia per furto in casa ci siamo sentiti dire che non vi erano segni di effrazione della serratura. Se l’assicurazione non rileva segni di scasso non può pagare nessun premio assicurativo.

Questo attrezzo agisce in modo impeccabile, non vi accorgerete di nulla entrando a casa vostra, tranne quando i ladri sono disturbati durante il lavoro, allora potreste accorgervi che la porta non si apre più in quanto la serratura doppia mappa potrebbe essere in una posizione chiamata salto della mandata. Oltre al danno, la beffa, siete costretti a chiamare un artigiano specialista in serrature che vi sblocca la porta e vi sostituisce la serratura con un modello più sicuro. Non tutte le serrature di nuova generazione sono sicure ed è importante contattare una ditta qualificata per affidare l’incarico di prendersi cura della vostra sicurezza in casa o nel vostro ambiente di lavoro.

Ecco un video dimostrativo di come funziona la magic key o grimaldello bulgaro per serrature doppia mappa, quelle con la caratteristica chiave lunga a doppia dentatura.

Si, ma non è finita qui, anche molti cilindri europei si possono aprire con grimaldelli e chiavi bulgare specifiche per cilindro europeo. Per tutelarsi occorre appoggiarsi ad un bravo artigiano che tratta ed installa prodotti quali cilindri europei, defender e serrature di massima sicurezza con fornitura di chiavi personalizzate e protezioni delle serratura garantite contro le effrazioni che non lasciano segni di scasso.

Queste sono alcune illustrazioni che presentano grimaldelli o chiavi bulgare per cilindri a pompa e cilindri europei di vecchia generazione.

Per approfondire, sul nostro sito divulgativo a livello nazionale (serratura europea), potete trovare la descrizione delle principali tecniche di effrazione. Poi continuate a leggere questo importante articolo.

Come difendersi dal grimaldello bulgaro e quali serrature acquistare?

La soluzione è una sola, la personalizzazione del nuovo impianto serratura. Tanto più la serratura contiene elementi personalizzati, quali chiavi, cilindro europeo, defender e serratura interna di nuova generazione che svolgono un buon ruolo nella sicurezza, tanto più sarete al sicuro. La vera differenza però è merito dell’ingegno e della personalizzazione degli accessori di supporto creati artigianalmente dal vostro installatore o fabbro di fiducia.

La mia azienda non solo tratta serrature, cilindri europei e defender di altissima sicurezza, ma installa elementi auto costruiti per dare un valore aggiunto a quello che oggi il mercato delle serrature propone.

Le soluzioni per integrare ed aggiungere sicurezza alle serrature sono rivelate solamente ai nostri potenziali clienti; essi infatti potranno così dire addio ai ladri scassinatori e ai maghi dell’utilizzo delle chiavi bulgare.

Tieni aggiornata la tua serratura

Anche un’eccellente serratura prima o poi dovrà essere sottoposta ad aggiornamenti e solo un artigiano competente che prevederà per tempo questa necessità, sarà in grado di dirvi quando sarà necessario apportare nuove modifiche.

Furti in casa e negli ambienti lavorativi

Furto con scasso e senza scasso, i ladri riescono ad aprire molte tipologie di serrature.

I fatti di cronaca ed i gazzettini locali raccontano quotidianamente come i ladri d’appartamento riescano in modo silenzioso, veloce ed efficace, ad aprire serrature con e senza scasso.

Il problema sostanziale, la crisi economica che affligge il nostro paese, ha portato ad un incremento notevole delle denunce di furti in casa o in ufficio, in modo particolare in Veneto, nelle città di Venezia, Padova e Treviso che sono anche le più ricche della regione.

La causa del successo di questi accessi improvvisi da parte dei ladri, sta nella trascuratezza dei cittadini sulla prevenzione agli attacchi, seguendo un programma di aggiornamento periodico delle serrature, degli infissi e quindi della sicurezza passiva in genere.

La sicurezza in casa e negli ambienti di lavoro viene prima di ogni altra cosa.

Quali sono le serrature e gli accessi più mirati dai ladri d’appartamento?

Dipende dalle circostanze e dalla possibilità di agire indisturbati; le porte blindate con le vecchie serrature doppia mappa, sono sempre apribili con successo e senza scasso in meno di cinque minuti, le porte basculanti dei garage sono prese di mira nei condomini in orari di poco accesso da parte dei signori condomini, nelle case indipendenti gli accessi più nascosti sono quelli più bersagliati ma anche le porte di ingresso in zone poco illuminate sono attaccate dai professionisti del furto. Anche le finestre e le portefinestre sono accessi tenuti sotto sorveglianza durante le pianificazioni ed i sopralluoghi prima di effettuare le intrusioni   illegali.

I cilindri convenzionali, detti anche nottolini delle serrature, sono altrettanto obsoleti quanto le serrature a doppia mappa, pertanto si prestano facilmente all’apertura senza scasso con la tecnica manipolativa, per mezzo di strumenti di precisione chiamati spadini e grimaldelli.

La sicurezza passiva prevede l’applicazione di serrature e sistemi di blindatura per evitare che i ladri entrino negli edifici, mentre quando un impianto d’allarme si attiva, i ladri,  possono essere già aver svolto l’effrazione con intrusione e coloro che hanno esperienza e fermezza in queste intrusioni, portano a termine parte del lavoro in velocità prima che sopraggiungono i testimoni e le forze dell’ordine.

Come prevenire le intrusioni indesiderate dei ladri in casa?

Adottare un piano di prevenzione dato dalla sicurezza passiva con serramenti, inferriate e serrature anti scasso, anti manipolazione a prova di ladro.

Per migliorare il grado di sicurezza dei serramenti esistenti esistono delle soluzioni, che permettono, contenendo i costi rispetto l’acquisto sul nuovo infisso, di incrementare il livello di protezione delle serrature, la parte di un accesso più studiata dal ladro.

Come prevenire le intrusioni indesiderate dei ladri negli ambienti lavorativi?

Integrando quello che già si sta attuando in casa, prestando un occhio di riguardo alle leggi anti infortunistica in vigore; i maniglioni antipanico devono essere certificati e possibilmente installati con elementi a più punti di chiusura; anche sui comandi esterni per maniglioni antipanico, sulle più comuni uscite di sicurezza antincendio, è possibile installare un cilindro europeo d’alta sicurezza senza interferire con la certificazione imposta dalla normativa. Altre soluzioni interessanti per le porte interne ad un ambiente di lavoro, sono quelle che abbracciano la domotica e l’avanguardia di maniglie elettroniche a codice e serrature motorizzate temporizzate o senza chiave. Soluzioni che possono essere utilizzate ed integrate anche ad uso domestico, in piccole comunità o in alberghi ed hotel.

Un tecnico di fiducia per le vostre serrature di sicurezza

Il tecnico della prevenzione può diventare il vostro fabbro di fiducia che con la sua competenza e consulenza sa mantenervi costantemente aggiornati sulle moderne serrature anti scasso d’altissima sicurezza, che vi mette a conoscenza delle caratteristiche ed i punti deboli delle vecchie ed obsolete serrature, che vi comunica con onestà quando conveniente sostituire per intero un serramento o quando c’è la convenienza per aggiornarne uno esistente. Un tecnico che implementa ed integra nella sua professione anche mansioni correlate con il mondo dell’elettronica e dell’informatica, il presente ed il futuro del controllo accessi sui serramenti.

Il criterio di scelta di uno specialista molto preparato per la manutenzione ed installazione di serrature e dispositivi blindati di sicurezza, va definito in base alle risposte ai vari problemi che caratterizzano le esigenze dei clienti; le richieste più importanti della clientela che cerca servizi sulla sicurezza passiva sono:

Installazione di serrature migliori a prova di ladro, con possibilità di aggiungere serrature alle porte blindate e alle porte basculanti, convertire la vecchia serratura doppia mappa con quella a cilindro europeo e defender di protezione, installazione di inferriate di sicurezza e dispositivi blindati per finestre e porte finestre, sicurezze per le imposte quali scuri e tapparelle, sicurezza ed affidabilità nella gestione delle chiavi di accesso e conseguente duplicazione protetta e controllata delle stesse, massima libertà da vincoli commerciali o contrattuali con le aziende fornitrici, al fine di agire liberamente sulle scelte più innovative dei prodotti certificati disponibili da installare o sostituire.

Non un negozio, non un rivenditore di serramenti, ma un libero professionista sarà il vostro vero consulente della sicurezza.

Il vostro tecnico di fiducia sarà quello che vi darà sempre garanzie post vendita e post  installazione e vi informerà quando attuare interventi di manutenzione generica anche a fronte della fabbricazione di nuovi evoluti prodotti della sicurezza passiva di serrature, serramenti ed accessi nella vostra abitazione o negli ambienti di lavoro.

Il futuro della sicurezza passiva delle vostre abitazioni è nelle vostre mani ed in quelle di un artigiano che vi ha permesso di diventare, verso di lui, clienti fidelizzati.

Nozioni di giurisprudenza relative al furto, link diretto all’articolo.

Forzare una serratura

Serratura bloccata o probabile tentativo di scasso

A volte la forzatura è la soluzione per un’apertura d’urgenza

Forzare una serratura di Michele Bortolotti, fabbro specializzato in assistenza porte blindate e sostituzione serrature a Venezia, Mestre, Padova, Treviso.

La forzatura di una serratura bloccata o mal funzionante è spesso necessaria in quelle situazioni in cui il serramento ed il relativo impianto serratura possono essere usurati, o possono aver subito un forte cambio termico e spesso non sono mai stati sottoposti ad una periodica manutenzione.

In molti casi, sono stati manomessi da mal intenzionati, per tentativo di furto o per atto di vandalismo.

Più frequentemente, forzare una serratura, è la soluzione estrema adottata dopo esserci accorti dei primi sintomi di indurimento e mal funzionamento, spesso trascurati; ne consegue che nel tentativo di sbloccare l’impianto si ha l’effetto anomalo più diffuso, il blocco improvviso della chiave, in una posizione tale, da non permetterne più l’uscita dalla toppa o bocchetta. Tecnicamente si chiama giro a vuoto o salto della mandata.

Altri tentativi meno fortuiti, portano alla spiacevole situazione della chiave rotta nella serratura o nel cilindro.

Occorre quindi rivolgersi ad un tecnico o fabbro specializzato in serrature ed apertura porte, per risolvere questo fastidioso inconveniente.

Usura di una serratura meccanica: l’usura di una serratura di tipo tradizionale, cioè meccanico; quella associata ad una chiave in metallo che aziona i meccanismi di scorrimento interni, avviene normalmente con il passare degli anni, di solito dai 15 ai 25.

Se l’impianto è stato montato a regola d’arte, l’usura, non è altro che il naturale effetto dell’attrito condotto dallo slittamento ed accoppiamento meccanico dei vari elementi che compongono la serratura. Un’usura precoce della chiave e dei meccanismi che si attivano grazie ad essa, all’interno della serratura, è determinata da condizioni anomale che possono far riferimento a difetti del prodotto, errori di installazione ed attriti provocati dai movimenti componenti interni al serramento, disallineamento fra chiavistelli della serratura e fori sulla contro cassa, mancata manutenzione e tentativo di effrazione.

Il cambio termico: tutti i materiali sono soggetti a dilatazioni o restrizioni a causa di un intensivo cambio di temperatura. Le serrature risentono di questo fenomeno naturale tanto più il serramento è esposto alle intemperie. Importante, per non dover mettere sotto sforzo la serratura, è disporre di un impianto di chiusura e di un serramento con possibilità di intervenire sulle regolazioni fini compensatrici di questi naturali fenomeni fisici. Un esempio frequente è la regolazione della piastra di incontro che guida i chiavistelli della serratura dentro la contro cassa o montate fisso del serramento.

La manutenzione delle serrature: è tanto importante quanto i tagliandi e le revisioni che periodicamente, con scadenze ben precise, siamo abituati a programmare per le nostre autovetture e per l’impianto di riscaldamento di un’abitazione. Generalmente è il costruttore di un serramento a proporre una manutenzione periodica dell’impianto serratura o l’ultima figura artigiana che ne ha apportato delle modifiche o innovazioni.

Spesso si sottovaluta di incaricare un professionista per la manutenzione di una serratura che presenta sintomi di mal funzionamento, perché istintivamente, si pensa sia sufficiente lubrificare i punti di accesso alla serratura, come l’interno del foro della bocchetta in cui si infila la chiave. Questo è un errore gravissimo, che porta a danneggiare l’impianto serratura. La miscela di un notevole quantitativo di olio, versato in più applicazioni, direttamente dentro la serratura, porta a formare, assieme alla polvere e al grasso già presente, quando la serratura viene assemblata in fabbrica, un’ostruzione di tipo pastoso che ostacola i movimenti a basso attrito dei chiavistelli e dello scrocco della serratura.

I tentativi di forzatura delle serrature da parte dei ladri: è raro, ma può succedere che il ladro o il vandalo, blocchi irreparabilmente la serratura, con conseguenza che solo l’azione di scasso ne consentirà l’apertura del serramento.

Più frequentemente i tentativi di furti negli appartamenti ed in generale negli edifici, sono condotti in velocità grazie all’utilizzo di una strumentazione silenziosa e che non lascia traccia di scasso. Se i malviventi sono disturbati durante l’azione di intrusione è facile che lascino il lavoro a metà, pertanto, in particolare sulle serratura doppia mappa, si può essere impossibilitati ad azionare la serratura con la normale chiave in nostro possesso. In una serratura doppia mappa per porta blindata, il movimento è caratterizzato dalle 4 mandate (4 giri di chiave), permettendo l’estrazione della chiave stessa alla seconda o quarta mandata. In questo senso se il ladro sospende il lavoro di manipolazione della serratura alla terza o alla prima mandata, l’utilizzo abituale della chiave sarà ostacolato e non possibile.

Nei cilindri per serrature convenzionali, la tecnica di effrazione più utilizzata è quella della chiave di battuta, tecnica chiamata “lock picking” o “bumping”, che si basa sul principio fisico di battere sul dorso di una chiave preparata appositamente per far saltare i pistoncini e le molle all’interno del cilindro, fino cogliere quell’attimo in cui tutti gli elementi interni si allineano e permettono la rotazione della chiave. Questa tecnica se non portata a termine con successo può creare ostruzioni fra pistoncini e molle all’interno del cilindro e rendere difficile, se non impossibile, l’inserimento della normale chiave d’utilizzo.

L’evoluzione tecnologica del bumping ha portato alla produzione dei grimaldelli elettronici, che tarati su differenti frequenze di vibrazione, per mezzo di aghi d’acciaio simili alle frese del trapano del dentista, rendono ancora più rapido questo principio fisico che avviene dentro al cilindro di una serratura. Questi strumenti, destinati agli operatori del settore, di nicchia, chiamati serraturieri, possono essere acquistati anche dai potenziali delinquenti.

Ne consegue che nel programma di manutenzione delle serrature, si fondamentale la volontà da parte del cliente, di tenersi aggiornato con gli ultimi brevetti certificati di cilindri e serrature d’altissima sicurezza.

Questa scelta consapevole e corretta potrà garantire l’abbandono della procedura di effrazione anche da parte dei ladri più attrezzati. Il settore della criminologia infatti dichiara che un tentativo di effrazione, anche in luoghi piuttosto nascosti, non può durare più di una decina di minuti. Soluzioni garantite e proposte dall’azienda Aries di Michele Bortolotti mirano all’utilizzo dei prodotti di ultima generazione, per aggiungere, dove possibile, anche più serrature al serramento che le può alloggiare.

Se siete clienti interessati e cercate un servizio dedicato alle serrature di sicurezza che installiamo potete leggere anche i seguenti links, casa sicura, azienda.